Chi siamo

Azienda

Parabiago Collezioni, fondata nel 1999 da tre soci fondatori, Thierry Rabotin, Giovanna Ceolini e Karl Schlecht. L'idea era quella di offrire una scarpa molto comoda a un segmento di mercato di fascia alta, con una meticolosa attenzione ai dettagli nella realizzazione e caratterizzata da un'ingegnosa inventiva. È da questo presupposto che è nato il marchio Thierry Rabotin, un brand la cui crescita mondiale è oggi confermata dalla presenza nei più prestigiosi negozi di tutto il mondo. Lo testimonia l'apertura delle boutique monomarca a Parigi, Roma, New York e Pechino.

Thierry

Thierry nasce a Thollet, un piccolo villaggio nel centro-ovest della Francia nei primi anni Cinquanta. Il designer ha lavorato molti anni nell'abbigliamento donna e bambino. Nel 1978 decide di seguire la sua passione e dedicare il suo tempo alla creazione di scarpe. Ha avuto la ferma idea di creare un paio di scarpe che fossero eleganti, ma capaci di dare la sensazione di camminare a piedi nudi. Purtroppo il “maestro” è morto nell'agosto 2017, ma la sua arte continua a camminare con noi.

Giovanna

Giovanna è l'anima pratica dell'azienda. È nata a Legnano e ha trascorso tutta la sua vita lavorando nel mondo della calzatura. Nel 1982 conosce Thierry e quell'incontro le cambia per sempre la vita. Dopo molti anni di collaborazione, i due amici hanno incontrato Karl, e tutti insieme si sono lanciati nell'avventura della calzatura portando avanti le loro idee per realizzare scarpe comode ed eleganti.

Karl

Karl rappresenta l'anima internazionale e globe trotter dell'azienda. Ha trascorso la sua prima infanzia vendendo e comprando scarpe nel suo amato paese, l'Austria, e dopo aver incontrato Giovanna e Thierry ha trovato una certa complicità di intenti intellettuali così ha dedicato il suo futuro ad unirsi a loro nel rincorrere insieme i loro obiettivi.

Favoloso 8

1. Il design segue la funzione
“Amo disegnare scarpe che avvolgano il piede, dando la sensazione di camminare a piedi nudi” (Thierry Rabotin). Questa è la nostra Missione, questo è il nostro Obiettivo. In Thierry Rabotin Footwear non sottoponiamo mai il benessere dei nostri clienti al design, il design segue sempre la funzione.

2. The Last – la forma su cui vengono create le calzature Thierry Rabotin
Le nostre forme sono volutamente asimmetriche seguendo l'anatomia del piede. Sono intagliati a mano con dettagli intricati per supportare e rispettare la forma e la funzione di base. La forma a clessidra consente una vera vestibilità dal tallone alla punta, togliendo la pressione sul collo del piede per permetterti di camminare comodamente durante la giornata con sicurezza.

3. The Heel – disegnato per Thierry Rabotin dallo stilista Massimo Balbini
Il filo conduttore tra la varietà di forme e altezze del tacco della collezione è il fatto che ognuno è progettato e posizionato per supportare il baricentro del corpo. La base di ogni modello è sufficientemente ampia da ridurre la tensione sui tendini del piede, riducendo così l'affaticamento e le possibilità di infiammazione.

4. The Wedges – Una costruzione che pone Thierry Rabotin su un altro livello.
Le zeppe sono tutte fresate a mano, in microgomma, un materiale elastico che riduce l'impatto ad ogni passo. La superficie della zeppa è calcolata per tutte le taglie, in modo che il piede abbia la più ampia superficie di calpestio possibile, dando anche un leggero appoggio alla caviglia. Un piccolo incavo alloggia il tallone impedendo così al piede di scivolare in avanti e garantendo un'equa distribuzione del peso.

5. The Sole – una varietà di suole per una varietà di stili

  • Cuoio: spessore 4mm, conciato in Italia nel massimo rispetto dell'ambiente con inserti in gomma antiscivolo per aumentare la durata e dare maggiore flessibilità alla suola.
  • Gomma microschiuma: utilizzata in un'ampia varietà di colori, forme e spessori. È un materiale leggero e flessibile che rende la camminata molto meno stancante.
  • XL Extralight ©: più leggera della gomma micro-espansa. Le sue caratteristiche simili ci consentono di creare scarpe ancora più leggere per ridurre al minimo lo stress e massimizzare il comfort.

    6. I materiali
    Le pelli provengono dalle migliori concerie italiane e francesi e lavorate nel massimo rispetto dell'ambiente. La microfibra Lycra, presente su una varietà di calzature Thierry Rabotin, è leggera, flessibile e resistente. Disponibile in una varietà di colori alla moda, la microfibra abbraccia delicatamente il piede e consente la massima libertà di movimento.

    7. Materiali invisibili
    I materiali nascosti come puntali e solette sono componenti che fanno davvero la dierenza nel prodotto. Le calzature Thierry Rabotin sono foderate con la tipica nappa blu (agnello) del marchio. È ipoallergenico ed è stato fabbricato come tale per garantire l'assenza di cromo V, una sostanza chimica tossica che si trova comunemente nel processo di concia. Le solette sono ricoperte da uno strato di Poron ©, un materiale di supporto e ammortizzante che ammortizza il piede anche dopo un uso prolungato. Le informazioni tecniche possono essere trovate su www.rogerscorp.com o su www. poroncushioning.com

    8. Il peso – o la sua mancanza di
    Questa è la caratteristica che sorprende tutti coloro che toccano per la prima volta le calzature Thierry Rabotin. La nostra scarpa più leggera in produzione pesa poco più di 100g.- 3.5oz La leggerezza è una parte fondamentale del benessere. Una persona compie in media dai 4000 ai 5000 passi al giorno. Con le scarpe Thierry Rabotin che pesano tra 300-500 grammi in meno rispetto alle calzature tradizionali, il risultato è meno stress articolare poiché le gambe si saranno sollevate di quasi 2 tonnellate in meno durante il giorno.

    Fatto a mano

    La creazione delle scarpe Thierry Rabotin richiede un alto livello di artigianalità che nessuna risorsa tecnologica può sostituire. L'artigianato è una sfida per i calzolai più esperti. Gli artigiani di Thierry Rabotin sono attenti a preservare il patrimonio secolare dei metodi fatti a mano, incorporando ricerca, design e tecnologia moderni in ogni coppia.

    Il processo produttivo “SACCHETTO” permette la realizzazione di calzature particolarmente comode. Questo processo, che segue le più antiche convenzioni della tradizione calzaturiera italiana, si articola in fino a duecento passaggi, ognuno dei quali richiede eccezionale abilità e manualità, esperienza e competenza. Durante la fase di cucitura, la fodera viene fissata al sottopiede in pelle, che consente di assemblare la calzatura senza parti rigide come chiodi, speroni e gambi. La scarpa diventa leggera e permette al piede di muoversi in modo naturale, garantendo il massimo grado di comfort.

      

    Materiali

    Solo pellami pregiati vengono scelti dopo una meticolosa selezione fatta a mano. I materiali includono nappa, capretto liscio in pelle di agnello, lucertola, stampe in pelle di serpente e pelle di capra. L'eccezione a questo principio si trova nei dettagli: come la linguetta, il bordo del tallone e gli inserti per la tomaia. Che sono tutti realizzati in microfibra elastica e forniscono parti molto funzionali alle scarpe. Il Poron® è utilizzato nella soletta. Per i fondi vengono utilizzate suole in gomma o micro. La pelle buata effetto velluto ha inserti in gomma colata ad iniezione. I tacchi sono rivestiti in pelle, smaltati metallizzati o con un effetto nero lucido.

    Contatti

     
    prodotto e distribuito da
    PARABIAGO COLLEZIONI srl
    via Mario Re Depaolini, 80
    20015 Parabiago (MI) Italia
    www.thierryrabotin.com
    telefono : +39 0331 495 007